Biblioteca Franco Serantini

Della Mea Luciano

Data 1964-1978
Tipologia Complesso di fondi / Superfondo

Contenuto

Il Fondo è costituito da:
a) due cartelle di carte riguardanti il caso di Franco Serantini, morto nel carcere di Pisa il 7 maggio 1972 a seguito delle percosse subite al momento dell'arresto (5 maggio) da parte della polizia durante una manifestazione antifascista. In particolare sono da segnalare le carte del "Comitato Giustizia per Franco Serantini" e le corrispondenze fra Luciano Della Mea e diversi uomini politici che si interessarono al caso di Serantini;
b) carte varie riguardanti la Federazione di Pisa del PSIUP fra il 1964 e il 1968.
Descrizione dettagliata:
Corrispondenza: lettere di Gaetano Arfé (1, 1972); Arrigo Boldrini (1, 1977); Armando Cossutta (1, 1972); Franco Fortini (1, 1978); Ignazio Frogheri (1, 1977); Emilio Lussu (2, 1972-74); Pietro Nenni (3, 1972-73); Daniele Protti (2, 1973); Giancarlo Sartori (2, 1964-65); Bianca Guidetti Serra (4, 1972-73); Corrado Stajano (1, 1977); Giovanni Sorbi (1, 1972); Umberto Terracini (1, 1978); Moreno Vannini (3, 1973); Zucca (1972).
[espandi/riduci]
Atti e documenti: relazione di perizia medico-legale sulle cause di morte di F. Serantini, a firma dei prof. Vittorio Chiodi, Antonio Fornari e Umberto Palagi, 8 maggio 1972, 46 pp. (fotocopie).
Materiali preparatori: una cartella di carte relative all'attività di propaganda politica della Federazione del PSIUP di Pisa (1964-1968).
Testi di conferenze, lezioni discorsi: Comitato "Giustizia per F. Serantini", "Franco Serantini un assassinio firmato", 10 pp., s.d. [1973]; volantini a firma "Studenti medi anarchici di Pisa" dal titolo "L'ordine del governo Andreotti", ottobre 1972.
Ritagli di giornali: una cartella di ritagli di giornali sul caso Serantini dall'"Avanti!" (1973), da "Il Giorno" (1973), da "La Nazione" (1973), da "Lotta continua" (1973-1974).
Raccolte di materiale bibliografico, di giornali, riviste: opuscoli, ciclostilati e bollettini relativi alla attività politica della Federazione del PSIUP e del PCI di Pisa dal 1964 al 1968; un opuscolo di Pietro Nenni (con firma autografa dell'autore) dal titolo "I compiti e i problemi del nuovo centro sinistra. Discorso al Comitato Centrale del PSI il 4 luglio e al Senato della Repubblica il 17 luglio 1973", pp. 29; un opuscolo di Moreno Vannini, "Odore di sangue", Firenze 1973, pp. 30.
Materiale grafico ed iconografico: manifesto dal titolo "La polizia a 27 anni dalla caduta del fascismo uccide per permettere a un fascista di parlare. Franco Serantini 20 anni anarchico figlio di N.N. è morto nel carcere il 7 maggio 1972, alle ore 9,45", a firma di numerosi cittadini di Pisa.

Consistenza rilevata

Quantità
2
Tipologia
cartella/e

Storia istituzionale/Biografia

Luciano Della Mea nasce a Torre Alta (Lucca) il 29 maggio 1924 ed è vissuto in orfanotrofio per sette anni. Ha interrotto gli studi nel 1940 per andare volontario in guerra ed è stato per tre anni carrista nel Montenegro. Dopo l'8 settembre del 1943 è internato col suo reparto in un campo di concentramento in Germania; ritornato in Italia a combattere nell'esercito della Repubblica Sociale, diserta e si unisce ai partigiani della VI Divisione "Giustizia e libertà". Nel dopoguerra si iscrive al PSI, nel 1964 al PSIUP.
È stato redattore dell'"Avanti!", di "Mondo Operaio", di "Mondo Nuovo", del "Paese", dei "Quaderni rossi", di "Nuovo impegno", ecc. Ha collaborato a diversi periodici militanti come la rivista "Il Labriola", "Lotta di classe" e "La classe". Attivista politico, ha vissuto intensamente la stagione dei movimenti della contestazione (1966-1973) ed è stato animatore del periodico "Il Potere operaio" (1966-1968) con Adriano Sofri, Gian Mario Cazzaniga ed altri. Dopo la divisione del gruppo del Potere operaio, Della Mea è tra i fondatori della Lega dei comunisti. Nel maggio 1972 è fra i primi a organizzare la campagna nazionale di denuncia dell'assassinio di Serantini e a costituire il "Comitato Giustizia per Franco Serantini".
È autore di molti volumi di saggistica e letteratura; fra le sue molteplici attività va ricordata quella a sostegno dei malati mentali.
Tra i suoi scritti si ricordano "Eppur si muove (saggi e interventi politici)", Milano, Jaca Book, 1970; "Proletari senza comunismo (interventi politici)", Verona, Bertani, 1972; "La politica torna in fabbrica (saggi politici)", Milano, Jaca Book, 1973; "I senzastoria", Verona, Bertani, 1974; "Il fossile ignoto. 25 racconti", Verona, Bertani, 1974; "Una vita schedata", Milano, Jaca Book, 1996.
Luciano Della Mea è morto a Torre Alta il 25 marzo 2003, a settantanove anni.
 

Storia archivistica

La documentazione, costituita da lettere, documenti, fotografie e ritagli di giornale sul caso Franco Serantini (1972-1977), nonché da materiale vario relativo all'attività politica di Luciano Della Mea nella Federazione di Pisa del Psiup (1964-1968), è stata donata da Luciano Della Mea alla Biblioteca "Franco Serantini" nel 1984. L’ingresso del materiale in Biblioteca non era accompagnato da liste. Il fondo archivistico è stato dichiarato "di notevole interesse storico" dalla Soprintendenza archivistica per la Toscana con provvedimento n. 717 del 12 marzo 1998.

Modalità di acquisizione

Donazione di Luciano Della Mea alla Biblioteca "Franco Serantini" nel 1984

Abstract

Documenti e materiali sul caso Serantini e sulla attività politica di Luciano Della Mea Luciano, pubblicista, scrittore, politico, (Lucca 1924-2003).

Stato di conservazione

Data rilevazione
31/10/2018
Stato
discreto
Tipo supporto
cartaceo

Riproduzioni e copyright

Riproduzione consentita per uso studio

Consultabilità

Accessibile previa autorizzazione. Note: Il fondo è liberamente consultabile, salve le limitazioni previste dalla legislazione per la tutela del diritto alla riservatezza e all'identità personale.

Fonti collegate

Il resto dell'archivio personale di Della Mea è conservato presso la Fondazione Turati di Firenze (si veda http://www.pertini.it/turati/a_dellamea.html)

Bibliografia

Guida agli archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area pisana, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 2000, pp. 116-118
C. Staiano, Il sovversivo. Vita e morte dell'anarchico Franco Serantini, Torino, Einaudi, 1975.
Guida agli Archivi delle personalità della cultura in Toscana tra '800 e '900. L'area fiorentina, a cura di E. Capannelli e E. Insabato, Firenze, Olschki, 1996, pp. 221-223 (archivio personale di Luciano Della Mea presso la Fondazione Turati di Firenze).

Note

Fondo collocato nella sezione archivi di persona della BFS (vecchia segnatura 7 PER).