Biblioteca Franco Serantini

ABBATI, Nazzareno

Tipologia Persona

Intestazione di autorità

Intestazione
ABBATI, Nazzareno

Date di esistenza

Luogo di nascita
San Severino Marche
Data di nascita
04/06/1859
Luogo di morte
San Severino Marche
Data di morte
21/02/1932

Attività e/o professione

Qualifica
Barbiere

Nazionalità

Italiana

Biografia / Storia

Nasce a San Severino Marche (MC) il 4 giugno 1859 da Pietro e Maria Masotti, barbiere. Sposato ad Anna Giacinti, emigra in Argentina il 17 dicembre 1900, stabilendosi a Bahia Blanca, dove aderisce al movimento libertario, senza svolgere – a quanto pare – attività di propaganda. Nel 1904 non è considerato pericoloso dal delegato italiano di Buenos Aires e nel 1907 è tratto in arresto durante uno sciopero. Rilasciato dopo qualche giorno di reclusione, “non avendosi a suo carico elementi” sufficienti per denunciarlo, torna in Italia alla fine della guerra mondiale e, nel 1930, viene radiato dallo schedario dei sovversivi per l’età avanzata e le cattive condizioni di salute. Ricoverato nell’ospizio di mendicità di San Severino, muore il 21 febbraio 1932. (M. Lenzerini, A. Tozzi)

Fonti

Fonti: Archivio Centrale dello Stato, Ministero dell’Interno, Casellario politico centrale, ad nomen.

Codice identificativo dell'istituzione responsabile

181

Collezione

Persona

città